Guadagnare Vendendo Domini

Concludo oggi la panoramica delle tecniche per Guadagnare su Internet raccontandoti come si può guadagnare con la vendita dei nomi a dominio.

vendita-dominio

Vendere un dominio

La vendita di un nome a dominio è stato, che io ricordi, una delle prime attività redditizie su internet: quando ancora l’acquisto dei nomi a dominio non era ancora regolamentata in Italia, ricordo che nella seconda metà degli anni 90 ci fu una vera e propria corsa alla registrazione di nomi a dominio di marchi famosi non ancora presenti in Italia.

Fu famoso, e fece scuola, il caso McDonalds.Com registrato nel 1994 da un giornalista americano, Quittner, che chiese un compenso [versato successivamente in beneficienza] alla nota catena di Fast Food.

Oggi la regolamentazione è più ferrea [in particolare ritengo che la regolamentazione dei domini .it sia una delle migliori e più efficienti] ed il cybersquatting non è più praticabile come in passato.

Ciò non toglie che sia possibile guadagnare legalmente con la compra/vendita di nomi a dominio.

Compra/Vendita

Sul Web esistono molti domini di primo livello “pregiati”, in quanto contenti parole chiave ad alto valore e ricercate. Nel mio blog sulla Banca Online avevo registrato inizialmente il dominio Banca-Online.biz per poi passare al dominio Banca-Internet.Com, che nel frattempo si era liberato, cambiando strategia sulle parole chiave pur di avere un estensione di tipo .com [e tutte le estensioni correlate].

Il dominio banca-online.com è in vendita sul sito di Sedo e l’offerta minima richiesta dal venditore è di 1.000 euro.

Quindi la strategia, in questo caso, prevede di acquistare domini di primo livello potenzialmente interessanti a basso costo per poi rivenderli ad un prezzo più alto.

Il dominio jerusalem.com è stato acquistato per 750.000 dollari [ti consiglio però di leggere attentamente anche i commenti al post citato].

Vendita dominio

Può anche verificarsi che il compratore aumenti il valore del nome a dominio acquistato, ottimizzando il sito sui motori di ricerca per parole chiave attinenti il nome del dominio.

Nell’esempio sopra citato, il dominio banca-online.com non risulta nelle SERP di Google nei primi 100 risultati per la parola chiave “Banca Online”, mentre il mio obiettivo è di ottimizzare il mio blog banca-internet.com sia per le parole chiave “banca internet” [già nelle prime 50 posizioni] che per “banca online”.

E’ chiaro che un dominio già ben posizionato all’interno delle SERP per delle parole chiave strategiche da un valore maggiore al dominio stesso. Se riuscissi nei miei obiettivi conto dunque di far salire notevolmente il valore del mio dominio [tra l’altro le parole chiave “banca internet” vantano un volume di ricerca paragonabile a quello di “banca online”].

In alcuni casi, oltre alla vendita del semplice nome a dominio, molti webmaster propongono l’acquisto in blocco del dominio con il sito ed i relativi contenuti.

In questo caso il valore aggiunto dato dall’offrire un sito già pronto, indicizzato e con, presumibilmente, un discreto numero di visite giornarliere, consente al WebMaster di richiedere un prezzo interessante per il proprio pacchetto. Segnalo, a titolo di esempio, il sito pianeta.com in vendita sul sito di AlVerde a 50.000 euro.

E’ chiaro che questi prezzi sono giustificati dal lavoro pluriennale svolto dal titolare del sito negli anni precedenti, non paragonabile ad una semplice compra/vendita di un nome a dominio.

Dove Comprare e Vendere

Esistono diversi siti dove acquistare o vendere il proprio dominio: in Italia il punto di riferimento è sicuramente l’area WEM di AlVerde.

Ti consiglio inoltre di visitare il sito di Sedo, uno dei leader mondiali nel settore della compra/venditi domini.

Linkografia

Diritto: notizie utili sulla registrazione a dominio

Cybersquatting

Comprare e Vendere Domini

Crediti Fotografici

Final Discount di PinkMoose

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
About The Author

Enrico

Da oltre 10 anni appassionato di Web Marketing, seguo vari progetti con l'obiettivo di generare rendite automatiche: network marketing, internet marketing, trading ed investimenti. Nel poco tempo libero tanto studio, sport, animali domestici (figlia e cane) e tento di passare anche un po’ di tempo con mia moglie, prima che chieda il divorzio :-)

2 Comments

  • Interessante Enrico. Aggiungerei che è di importanza fondamentale nel nome del dominio da comprare per poi rivendere la presenza del trattino tra le due parole, considerato che molti domini con chiavi interessanti sono per la maggior parte costituiti da un unico nome che genera più parole.

    Ne ho acquistato uno (per fare un altro blog ancora in fase di indicizzazione nei motori di ricerca) che ha due chiavi di ricerca notevoli.

    E questo mi ha fatto pensare a quanto possa essere importante guadagnare con i domini anche se a lungo termine.

    Ciao

    • Ciao Pietro,
      sono d’accordo.

      Tra l’altro, in questo periodo, si possono trovare ottimi nomi a dominio ancora liberi.

      Penso non sia un buon periodo, come per tutti i settori del resto, per vendere un dominio, ma penso che ci sia l’opportunità di fare qualche buon investimento.