Guadagnare con i propri Ebook

  • di
Article Marketing

Nell’ultimo post ho trattato del sito Ewrite, social network che ti paga per la pubblicazione delle tue mini-guide.

Oggi vorrei approfondire ulteriormente il discorso relativo alla scrittura delle proprie conoscenze quale metodo per guadagnare online.

La scrittura e la pubblicazione di un Ebook strutturato, con contenuto originale e valido per gli utenti è sicuramente una possibile fonte di introiti e di una rendita futura.

La scrittura di un Ebook non è però semplice: non solo è necessario essere padroni degli argomenti trattati, ma ancora più importante è la capacità di esporre questi argomenti in maniera chiara, facilmente comprensibile ed applicabile da parte di tutte le tipologie di lettori.

Prima di investire il proprio tempo per portare avanti un progetto complesso come la scrittura di un Ebook, io consiglio di mettersi alla prova precedentemente, seguendo alcuni passaggi che ci consentano di elaborare i contenuti, farci conoscere online e raccogliere i commenti degli utenti.

La mia strategia prevede pertanto alcuni passaggi che consentano di arrivare per passi successivi al risultato di creare un libro elettronico originale, testato e con contenuti validi.

1] Apertura del proprio Blog all’interno del quale scrivere brevi “appunti” strutturati nei singoli post. Il vantaggio del Blog è quello di poter trattare, all’interno del macro argomento che abbiamo scelto, singoli argomenti in mini articoli senza la necessità di doverli aggregare o scrivere secondo un ordine predefinito

2] Una volta scritti diversi articoli su un mini-argomento, o comunque correlati tra loro, è il momento di iniziare il processo di rielaborazione, basandoci anche sui commenti dei nostri visitatori: in questa fase ci si deve sforzare di scrivere una mini-guida, rielaborando i contenuti, ampliandoli, dando un ordine ed una sequenza logica, aggiungendo notizie o limando le informazioni non necessarie. Questo primo lavoro, che non sarà necessariamente di lunghezza eccessiva, potrà essere utilizzato o come omaggio per catturare indirizzi per la nostra newsletter o pubblicato su Ewrite in modo da avere un potenziale guadagno [minimo a dire il vero], ma avere la possibilità di avere il giudizio ed i commenti dei lettori e, soprattutto, farti ulteriore pubblicità

3] il terzo passo, se i due precedenti hanno dato dei buoni risultati, è quello di pensare a scrivere un Ebook più strutturato: abbiamo continuato a scrivere sul nostro blog, abbiamo magari già creato due o tre miniguide su argomenti correlati o comunque attinenti ad un unico tema, abbiamo ricevuto commenti, critiche e suggerimenti dagli utenti, abbiamo affinato la nostra tecnica. Siamo riusciti a costruire una solida base sulla quale lavorare: possiamo riprendere in mano i nostri appunti sparsi [i vari post del nostro blog], le nostre mini-guide, eventuali altro materiale di approfondimento, le nostre personali esperienze e metterci finalmente a rielaborare il tutto per scrivere il nostro primo Ebook.

Una volta scritto, rivisto, riletto, rielaborato, avremo la necessità di venderlo. Come fare?

Ci sono, a mio giudizio, due strade da seguire:

a] la più redditizia, ma costosa in termini di tempo, è quella di vendere in proprio: se abbiamo un blog molto frequentato ed abbiamo una lista folta di indirizzi possiamo venderlo direttamente e tenerci il ricavato per intero. Il lato negativo è che dopo aver investito tanto tempo nella redazione del libro, ora dovremo spenderlo altrettanto per attività di marketing e contabilità.

b] appoggiarsi ad una catena di editoria online seria e conosciuta come ad esempio Bruno Editore [attualmente la società di Editoria Online più grande in Italia con i suoi 5.000 iscritti]. In questo caso i proventi sarebbero ridotti sulla singola vendita, ma si può contare su tanti altri fattori: numero di vendite potenzialmente più elevate, nessun costo di promozione/marketing, nessuna necessità di dover implementare un proprio POS virtuale.

La scelta tra le due opzioni è in questo caso molto soggettiva e dipende dagli obiettivi che ci siamo posti, dalla disponibilità di tempo, dalla presenza o meno di una lista di indirizzi mediante la quale promuovere il nostro lavoro, etc.

Cosa ne pensi della mia strategia?

Hai commenti?

Hai mai provato a scrivere un Ebook? Come lo hai pubblicizzato?