Avete un post pilastro nel vostro Blog?

Articolo pilastro

Articolo pilastro

Hai iniziato a scrivere in un tuo nuovo Blog: vuoi farti conoscere e ricevere traffico. E’ importante gettare le basi per una buona e costante crescita del tuo nuovo sito.

Quello che ti serve è una solida infrastruttura che “sorregga” tutti gli articoli che andrai a scrivere.

I Pillar-Articles servono a gettare solide fondamenta per il nostro Blog.

Cosa sono i Pillar-Articles?

Yaro Starak, in questo post, formula questa definizione dei pillar-article:

A pillar article is usually a tutorial style article aimed to teach your audience something. Generally they are longer than 500 words and have lots of very practical tips or advice. This article you are currently reading could be considered a pillar article since it is very practical and a good “how-to” lesson. This style of article has long term appeal, stays current (it isn’t news or time dependent) and offers real value and insight. The more pillars you have on your blog the better.

Un post pilastro è un articolo che, per le sue caratteristiche, è in grado di dare credibilità al nostro Blog e generare traffico a lungo termine. Quando lettore si imbatte in un articolo interessante, ben scritto ed in grado di fornire informazioni utili è molto probabile che aggiunga il vostro sito ai preferiti o che si iscriva agli RSS Feed. I Pillar-Articles hanno la capacità, sempre per le loro caratteristiche, di attirare i backlinks da parte di altri Blogger.

Caratteristiche

Quali sono, dunque, le caratteristiche che contraddistinguono un pillar-article rispetto ad un normale post?

Un articolo pilastro deve rispondere in linea di massima a queste caratteristiche:

  • E’ un post più lungo del normale: compreso generalmente tra le 500 e le 1000 parole;
  • ha un contenuto originale ed unico;
  • è scritto con un linguaggio chiaro, corretto e facilmente comprensibile;
  • contiene esempi ed analogie per rafforzare e semplificare la comprensione dei concetti espressi;
  • il tema trattato è sempre attuale: si tratta di un pezzo “evergreen” che manterrà il suo valore anche negli anni seguenti;
  • mette in risalto la preparazione dell’autore su un determinato tema;
  • offre informazioni utili per il lettore;
  • attrae citazioni e link dagli altri blog;
  • è gradito ai motori di ricerca [questa è generalmente una conseguenza dei backlinks ricevuti].

Il tempo necessario per la scrittura di un pillar-article è notevolmente superiore a quello che si dedica ad un post “normale”. Richiede un’attività di ricerca e d’informazione molto attenta da parte dell’autore: è anche opportuno che venga scritto e rivisto più volte prima della pubblicazione definitiva.

Daniel Scocco, autore di Daily Blog Tips, valuta il tempo necessario per la stesura definitiva di un Pillar-Article in una settimana o più, contro i 30-60 minuti che in media spende per scrivere i post normali.

Come scrivere un Pillar Article?

Raccontare come scrivere un post pilastro per il proprio Blog non è semplice: non credo esista una formula magica o dei modelli predefiniti che possano portare ad un risultato certo.

Come fa notare Yaro Starak, sempre nel post sopra citato, a volte si scopre che un articolo dal quale non ci si aspettavano grandi risultati ottenga un successo inaspettato, mentre un post sul quale puntavamo tantissimo non trovi un grande interesse nei lettori.

Esistono comunque dei tipi di post che si prestano maggiormente a diventare i pilastri del tuo Blog.

In questo post, Edouard Charles suggerisce alcune tipologie di post che si prestano facilmente a diventare potenziali Pillar Articles:

  1. Articoli sul “Come fare a” – Sfrutta le tue conoscenze specifiche. Sei un esperto nella tua nicchia: trova un argomento specifico nel quale puoi dare informazioni dettagliate su come riparare, cambiare, modificare, migliorare, aggiornare qualcosa. Potresti, ad esempio, descrivere dettagliatamente come fare ad allestire un acquario o su come manutenzionarlo correttamente.
  2. Post per definire un “Termine” o un “Modo di Dire” – ti sarà capitato di imbatterti in termini e modi di dire che hanno un significato non chiaro, ma che vengono utilizzati nella tua nicchia. Potresti ad esempio scrivere un post per definire un termine inglese comunemente utilizzato nella tua nicchia, ma che nei siti italiani non è ancora diffuso o il cui significato o interpretazione non è ancora ben chiaro. Potresti ad esempio scrivere un articolo sui “Pillar Articles”. Anche un Glossario di termini tecnici utilizzati nella tua nicchia potrebbe essere un ottimo spunto per il tuo post pilastro.
  3. Articolo su una “Teoria” – scrivi un articolo su una teoria di moda, magari anche controversa, della quale si parla molto su internet. Dai le tue argomentazioni e la tua opinione, documentandola, elencando vantaggi e svantaggi, magari, anche andando controcorrente.
  4. Articoli strutturati come “Elenco” – quante volte ti sarà capitato di leggere un articolo su “I 101 modi per aumentare il traffico al tuo Blog” oppure su “16 cose da fare dopo aver installato WordPress”. Le “liste puntate” sono in genere molto gradite ai lettori e facili da leggere ed assimilare.
  5. Articoli contenenti una dettagliata “Guida con Immagini” – simile ai post sul “Come Fare a” in questi articoli, oltre a scrivere una dettagliata sul come realizzare un qualcosa [ad esempio estrarre, riparare e rimontare la camera d’aria forata di una bici] documenteremo le fasi salienti dell’operazione con foto o video.
  6. FAQ – Domande Frequenti – un articolo con le domande più frequenti e delle risposte esaurienti sono sicuramente un ottimo spunto per un potenziale Article Pillar.

Conclusioni

I maggiori ProBlogger sono concordi nell’affermare che in ogni Blog non dovrebbero esserci meno di 5 Pillar Articles, ma maggiore è il numero, migliori sono i risultati per il nostro Blog.

I Post Pilastro sono la base del tuo Blog: parlano di te ai nuovi visitatori,  il nuovo lettore ti giudicherà in 30 secondi, devi colpire la sua attenzione. Il tuo Blog gira intorno ai tuoi Pilastri e tutte le parti del tuo Blog devono rimandare ai tuoi Pilastri: richiamali con dei link all’interno di altri post, crea link diretti in Home Page o nella SideBar del tuo Blog.

Hai già un Pillar Article nel tuo Blog? Gli hai dato il giusto risalto?

Pensi ci sia qualche altro tipo di post che sia idoneo a diventare un Post Pilastro?

Crediti Fotografici

Transamerica Building by David Paul Ohmer

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail
About The Author

Enrico

Da oltre 10 anni appassionato di Web Marketing, seguo vari progetti con l'obiettivo di generare rendite automatiche: network marketing, internet marketing, trading ed investimenti. Nel poco tempo libero tanto studio, sport, animali domestici (figlia e cane) e tento di passare anche un po’ di tempo con mia moglie, prima che chieda il divorzio :-)

4 Comments

  • ilprincipino89

    22 Aprile 2009

    Ma poi come faccio a far si che lo possano vedere? alla fine finirebbe immerso tra altri articoli per cui sarebbero pilastri pressoché invisibili.

  • Chicco

    22 Aprile 2009

    Scritto da: ilprincipino89
    Ma poi come faccio a far si che lo possano vedere? alla fine finirebbe immerso tra altri articoli per cui sarebbero pilastri pressochè invisibili.

    Ciao,
    benvenuto su GuadagnoSuInternet.Com.

    Come dicevo nel post è molto importante creare una buona infrastruttura di link interni che rimandino ai post pilastro. In questo modo è facile rintracciarli, o meglio raggiungerli naturalmente, da qualsiasi parte del Blog alla quale si acceda.

    Un’altra tecnica interessante è quella di metterli ulteriormente in evidenza facendoli diventare una pagina statica, evidenziata anche nella barra superiore del blog, insieme, ad esempio, alla pagina About e quella Contattami.

  • samir

    19 Luglio 2009

    io sn d'accordo per la creazione di pagina statica come pillar-article, con all interno diversi link ai i post in relazione alla pillar-article e viceversa… … in questo blog quali sono le pillar-article?

    • Ciao Samir,
      benvenuto in GuadagnoSuInternet.Com

      Io non ho adottato la scelta delle pagine statiche, ma in home ho posizionato i Top Post in rotazione [riportando l’immagine per attirare l’attenzione] nella parte alta del Blog.