ActiveCampaign: CRM travestito da autoresponder

ActiveCampaign CRM e Autoresponder

Se come me lavori con l’internet marketing, molto probabilmente anche tu utilizzi un autoresponder per restare in contatto con i tuoi potenziali clienti.

Escludendo servizi professionali e di costo elevato, come InfusionSoft, normalmente i prodotti più utilizzati dai marketer di tutto il mondo sono Aweber e GetResponse.

Alcuni limiti dell’autoresponder classico

Negli anni ho utilizzato entrambi questi servizi con ottimi risultati: buone performance, difficilmente venivano identificati come spam, costo contenuto.

Con il tempo ho iniziato a sentire anche i limiti di un autoresponder classico:

  • Utenti duplicati tra le varie liste;
  • Possibilità di creare automazioni prossime allo zero;
  • Scarsa possibilità di monitorare le attività dell’utente.

ActiveCampaign

Così, dopo aver esaminato varie soluzioni, ho finalmente avuto modo di testare ActiveCampaign.

ActiveCampaign è un CRM che offre tutte le funzionalità degli autoresponder tradizionali come Aweber, GetResponse o MailChimp.

Allo stesso tempo di offre la possibilità di gestire tutta una serie di automazioni che prima erano prerogativa esclusiva di software professionali come InfusionSoft o Ontraport.

Ti sintetizzo le caratteristiche principali che differenziano ActiveCampaign dai classici autoresponder:

  • possibilità di creare delle automazioni:
    dalle più semplici (se l’utente apre la mail fai questa sequenza di azioni, se non la apre fanne un’altra) a catene estremamente complesse.
  • l’utente è contato una sola volta:
    una persona è sempre la stessa indipendentemente a quante liste si sia iscritta.
    Gli altri autoresponder non riescono a gestirlo, mentre ActiveCampaign, proprio per la sua struttura, invece, ha un unico record per ogni tuo iscritto, all’interno del quale è riportato anche a quali liste è associato ed a quali automazioni.
  • facilità d’uso:
    facilità di reperire e verificare tutte le attività di un iscritto (quante mail ha ricevuto, quali ha aperto, etc.).
    Facilità nella creazione delle automazioni, mediante diagrammi di flusso. Facilità nella lettura dei report.
  • funzionalità avanzate:
    possibilità di creare tag ed applicarle agli utenti, score dei contatti, automazioni di CRM e vendita, integrazione con oltre 200 servizi esterni di terze parti.
  • costo contenuto: pur con tutte queste funzionalità aggiuntive, ActiveCampaign ha prezzi simili, se non inferiori, a quelli dei principali concorrenti come Aweber o GetResponse.

Concludendo

Active Campaign ha il grande merito di aver creato una piattaforma che integra gran parte delle funzionalità offerte da software professionali più costosi.

Riesce ad avere funzionalità avanzate, ad un costo mensile simile, se non inferiore, a quello degli autoresponder più famosi come Aweber o GetResponse.

Ciliegina sulla torta, ActiveCampaign, ti da la possibilità di aprire una account di prova a tempo indeterminato.

Account limitato come numeri (avrai quindi le principali funzionalità, ma potrai gestire, ad esempio, una sola automazione o un numero limitato di iscritti).

Puoi quindi testarlo in maniera gratuita e vedere tu stesso le potenzialità di questo software.

Puoi aprire il tuo account di prova, facendo click sul link seguente:

Apri l’account di prova di ActiveCampaign



Instagram On Fire



Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail
About The Author

Enrico

Da oltre 10 anni appassionato di Web Marketing, seguo vari progetti con l'obiettivo di generare rendite automatiche: network marketing, internet marketing, trading ed investimenti. Nel poco tempo libero tanto studio, sport, animali domestici (figlia e cane) e tento di passare anche un po’ di tempo con mia moglie, prima che chieda il divorzio :-)

4 Comments

  • Pasquale

    1 febbraio 2016

    Di ogni contatto riesco a capire lo storico di tutte le comunicazioni fatte sia in followup che in bradcast ed anche mail singole per esempio, ed ovviamente tutte le reazioni del contatto stesso.

    In maniera critica secondo te in cosa è meno di infusionsoft

    Grazie

    • Enrico

      2 febbraio 2016

      Ciao Pasquale,
      premetto che non conosco Infusionsoft a fondo come ActiveCampaign.

      Su due piedi, se mi consenti una battuta, ti rispondo che ha di meno il prezzo 🙂

      Fatta la battuta io sono sempre dell’idea che il costo è proporzionale al valore: la mia opinione è che InfusionSoft sia più completo e performante dando migliori opzioni per la gestione del cliente.

      Detto questo ActiveCampaign ha un rapporto funzioni/prezzo veramente inarrivabile e, soprattutto per chi non ha un fatturato elevato, è un’ottima e completa soluzione ad un costo veramente contenuto.